CAPITOLO 2 - IL GIOCO DEL CALCIO - STORIA

Il gioco del calcio è uno degli sport più famosi e seguiti nel mondo.

È un gioco complesso e ricco di sfaccettature, ed è fatto, nella grande totalità non da grandi campioni e dai loro straordinari gesti tecnici, ma da tanti giovani che nella vita hanno avuto modo di dare anche un solo calcio ad un barattolo o ad una pezza raggomitolata. 

Però, è stato sicuramente determinante per l'affezione degli sportivi a questo sport l'aspetto puramente psicologico, di identificazione con la squadra del cuore e,  nello specifico, con un giocatore che, magari, si ammira più degli altri e che, di fatto, lo fa divertire di più. Il più delle volte questo processo psicologico inizia con l'età infantile, con la prima "palla" da calciare. E' in questa periodo, e soprattutto nel successivo, quando da giovane si pratica questo sport, che il giocatore, smessi gli scarpini da gioco, diventa tifoso, assimila un aspetto, una proprietà, un attributo di un’altra persona, di una squadra, e si trasforma totalmente, assumendo, anche, aspetti a livello comportamentale, relazionale e di pensiero, a volte anche assai discutibili. Questi "aspetti comportamentali" vengono non a caso definiti con la parola "tifo", giusto per ricordare una gravissima malattia pandemica simile a quella che oggi minaccia il nostro futuro.

Questa identificazione, l'avvento delle comunicazioni radio e, soprattutto, il nuovo processo industriale successivo alla Prima Guerra Mondiale, e soprattutto il decennio successivo hanno fatto si che il calcio italiano lasciasse la dimensione "artigianale" per avviarsi a quella strada del professionismo che poi, nelle successive fasi, è giunto fino a noi. Tale processo, con l'inizio del XX secolo, ha portato il calcio a sostituire gli altri sport popolari con la "palla" prima in voga, tra questi ricordiamo il gioco del "pallone col bracciale" ed il "tamburello".

Nell'allegato in formato PDF a questa introduzione, presente in basso nella schermata che vedete , troverete una serie di "appunti", non corretti, che cercano di narrare la storia di questo gioco con la "palla" chiamato, appunto, "calcio". Non si ha, ovviamente, la pretesa della precisione di tutte le informazioni ivi riportate, ne di essere tassonomici nella ricerca del dettaglio o del particolare. Anzi, si richiede la vostra collaborazione indicandoci gli errori, le eventuali omissioni e le integrazioni necessarie a precisare meglio i contorni di questa succinta storia.

Spero, soltanto, di non annoiarvi.

Grazie per la pazienza e a presto.

 

In allegato: CAPITO 2 - IL GIOCO DEL CALCIO - STORIA

L'immagine di copertina riprende, dal colle degli Zoccolanti, la prima realizzazione dell'Impianto Sportivo "Martini" di Corridonia in c.da Font'Orsola. L'immagine è una copia dell'originale presente nell'archivio dei documenti relativi alla costruzione dell'impianto presso il Comune di Corridonia.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.