ABUSI STRUTTURALI nota dell'Ufficio del Genio Civile di Macerata

L'8 maggio scorso il Responsabile dell'ufficio locale del Genio Civile della Regione Marche, Ing. Vincenzo Marzialetti, ha dato seguito all'istrutturia interna, curata dal Geom. Alessandro Governatori, informando tutti RESPONSABILI DEL SETTORE URBANISTICA dei comuni della Provincia di Macerata alfine di renderli edotti sulle procedure per l'accertamento di conformità a seguito di abusi edilizi parziali realizzati prima della classificazione sismica del territorio della Provincia. Questa classificazione sismica avveniva con il D.M. 10.02.1983, entrato poi in vigore il 07.04.1983. Per cui PER TUTTI GLI EDIFICI IN MURATURA O STRUTTURA MISTA (MURATURA E C.A.) NON C'ERA QUINDI L'OBBLIGO DEL DEPOSITO DEL PROGETTO STRUTTURALE PRESSO IL GENIO CIVILE PRIMA DEL 07.04.1983. La circolare spiega benissimo che le difformità avvenute prima di quella data (ovviamente comprovate da idonea documentazione) non sono seoggette a conformità strutturale.

La nota prosegue precisando anche su come attenersi per LIEVI DIFFORMITA' al progetto presentato.

Insomma, una nota chiarificatrice all'interno del "sistema" della P.A. onde evitare la "negligente deresponsabilizzazione" di chi, dovendo fare, ma non sapendo, chiede ad altri quello che dovrebbe celermente fare.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.